aprile 10, 2018

Progetti

PORCELANOSA Grupo Projects: una casa unifamiliare progettata dall’interno

La designer d’interni Mari Carmen Ortuño crea uno spazio senza tempo e diafano progettato per il comfort di coloro che lo vivono. Il pavimento Avennue Grey Texture di Urbatek rappresenta un elemento di distinzione nella struttura. 

Alcune case sono concepite dall’interno. Strutture studiate nei minimi dettagli per adattarsi a coloro che ci vivono. Secondo tale concetto, l’interior designer Mari Carmen Ortuño progetta una casa unifamiliare che ottimizza ciascuno dei suoi moduli. Uno spazio ricco di vita in cui i materiali, le sfumature e la luminosità uniscono le forze per creare un’atmosfera di benessere.

In questa ambiziosa sfida di 876 mq di terreno e 390 mq di abitazione prevale la praticità, l’atemporalità e il comfort di coloro che ci abitano.

L’originalità di questo progetto risiede nella perfetta simbiosi tra l’interno e l’esterno della casa. Alla sensazione di ampiezza e continuità visiva che si crea attraverso le finestre larghe fino a 5 metri, occorre menzionare la collocazione dello stesso materiale all’interno della casa e sui terrazzi.

Interni: emozione in ogni spazio

Al piano terra si trova il soggiorno, la sala da pranzo, la cucina, la lavanderia, il bagno e la camera da letto con bagno, dove è stato scelto il pavimento Avennue Grey Texture 59’6x59’6 di Urbatek. Un elemento la cui versatilità e resistenza consentono la sua inclusione sul terrazzo. Comunicano così sullo stesso livello dell’edificio con l’interno della casa, la zona relax, il giardino e la piscina.

D’altra parte, all’interno del piano terra, è stato utilizzato il pavimento in gres porcellanato tecnico Morse Coal Nature 659’6x59’6 di Urbatek. Questo imponente elemento di stile industriale contrasta dal pavimento al soffitto con il legno di noce a listoni e il battiscopa, creando un’atmosfera accogliente..

Al piano superiore si trova la camera da letto principale con stanzino e bagno, una camera da letto con bagno e un soggiorno. Ambienti in cui è stato utilizzato il pavimento Metropolitan 40X40 di Venis, sia all’interno di ogni camera che sulle terrazze. Questa volta sotto forma di pavimenti elevati, posti su plots di Butech.

La cucina: il cuore della casa

La cucina è il centro nevralgico della casa. Un luogo ricco di vita sempre in movimento. In questo spazio l’interior designer punta su un ambiente in cui predomina il bianco, il legno di noce e il vetro della parte frontale dell’arredo. Tutto incorniciato da un accattivante gioco di luci.

La grande isola centrale e protagonista di questo insieme è la zona cottura e il lavello integrato. Struttura realizzata con il minerale compatto KRION® Solid Surface Lux Blanco 1100, presente anche nel piano di lavoro.

Bagno principale: luoghi per rilassarsi

I servizi igienici e la doccia sono incorniciati in un grande cubo di vetro di diverse opacità. Materiale abbinato a un pavimento in legno di noce massello con il parquet ceramico di PAR-KER nella zona doccia e vasca, oltre a rivestimenti e a elementi bianchi non trattati.

I mobili da bagno, realizzati con il KRION® Solid Surface e il rivestimento testurizzato Newport Natural di Venis, apportano il tocco di luminosità e armonia che questo spazio richiede.

Gli accessori per il bagno comprendono elementi di Noken Porcelanosa Bathrooms, come i servizi sanitari sospesi Forma, il miscelatore per doccia ad incasso Irta, il miscelatore per lavabo Imagine e la vasca idromassaggio Soleil Single.

Facciata: Mix&Match di materiali

Nel progetto della facciata si riflette nuovamente il risultato dello studio e l’uso dello spazio interno. L’idea di “due grandi cubi che si uniscono e si fondono nello stesso angolo” genera una fusione unica di materiali che forniscono continuità a quelli utilizzati all’interno della casa. Qui possiamo citare il modello STON-KER Glace e il parquet ceramico Oxfort Cognac di PAR-KER, entrambi originali di Porcelanosa. E installati con materiali di Butech, che garantiscono una collocazione perfetta.

Interior Designer: Mari Carmen Ortuño


Condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *