febbraio 4, 2019

PORCELANOSA Grupo chiude la XXVI Mostra Internazionale con più di 12.000 visitatori

All’interno dei 14.000 metri quadrati di esposizione, le otto aziende del gruppo hanno esibito le ultime tendenze in materia di pavimenti, rivestimenti, soluzioni costruttive, cucine e bagni.

L’azienda ha fatturato 806 milioni nel 2018 e ha creato 209 posti di lavoro nella provincia di Castellón e 100 nel resto della Spagna.

PORCELANOSA Grupo ha registrato più di 12.000 visitatori nella XXVI Mostra Internazionale di Architettura Globale e Interior Design. Dal 21 al 25 gennaio, le otto aziende che costituiscono la multinazionale hanno presentato le loro principali novità per il 2019.

Nei 14.000 metri quadrati di esposizione che l’azienda ha disposto a Vila-real, gli otto marchi di Porcelanosa hanno esibito le ultime tendenze in materia di pavimenti, rivestimenti, soluzioni costruttive, cucine e bagni.

Durante questa edizione, i pernottamenti sono aumentati del 30% con una media di 1.100 camere per notte. Un impatto positivo per il settore alberghiero di Castellón, Valencia e dintorni, il cui numero totale di pasti e cene è stato di circa 4.000 al giorno.

Vari personaggi famosi e politici si sono recati nei diversi showroom di Vila-real per conoscere in prima persona le collezioni e i materiali di PORCELANOSA Grupo. L’ex ministro della difesa, José Bono, il presidente del Partito Popolare della Comunità Valenciana, Isabel Bonig, il sindaco di Vila-real, José Benlloch, il segretario del Lavoro e direttore generale di Labora, Enric Nomdedéu e il torero Cayetano Rivera, sono stati solo alcuni dei volti di questa edizione.

806 milioni di euro di vendite nel 2018

L’esposizione nazionale e internazionale del marchio ha permesso a PORCELANOSA Grupo di acquisire nuove competenze economiche e commerciali. Un dato riscontrato dalla consigliera delegata di Porcelanosa, Mª José Soriano, che ha contato 806 milioni di euro di vendite registrate nel 2018. Un aumento che ha permesso di creare 209 posti di lavoro nella provincia di Castellón e 100 nel resto della Spagna.

Per quanto riguarda gli investimenti, Soriano ha affermato, attraverso i principali mezzi di comunicazione, che 100 milioni di euro sono stati destinati alle istallazioni industriali per la ristrutturazione degli spazi. Un’operazione che ha permesso di soddisfare l’attività produttiva di PORCELANOSA Grupo e il piano generale d’investimenti, all’interno del quale si è stabilita anche la creazione di nuove istallazioni industriali e organizzative.

Lo scopo di PORCELANOSA Grupo è “migliorare l’efficienza energetica e la gestione dei rifiuti senza perdere di vista l’innovazione del prodotto”, come afferma Soriano, che ha sottolineato l’importanza di crescere in modo “sostenibile, stabile e senza alti e bassi che possano mettere in pericolo l’azienda”.

Un esempio è dato da Gamadecor che disporrà di un nuovo centro logistico e Venis che amplierà il suo impianto di produzione. Il marchio Noken ingrandirà l’area destinata agli uffici e alle esposizioni e Porcelanosa avrà un nuovo impianto di rivestimento che sarà terminato nel 2021 e che estenderà lo spazio fino a 100.000 metri quadrati.

Operazioni che influiranno nelle nuove aperture commerciali previste nel 2019, con come principali obiettivi la Virginia (US), la Siberia (Russia), la Guinea (Africa) o l’Uzbekistan (Asia) Inoltre, Colonia (Germania), Buenos Aires (Argentina) e Johannesburg (Sudafrica) ospiteranno nuovi uffici per i progetti.

Il grande formato ceramico che rispetta l’ambiente

Porcelanosa, per i suoi nuovi progetti, si è concentrata sul legno naturale, sulla pietra e sulla ceramica antica. Come ad esempio la collezione Nobu, che rientra all’interno della ceramica Premium di grande formato HIGHKER, o i rivestimenti Mosa e Mood che donano una maggiore ampiezza alle abitazioni e ai progetti del settore contract grazie a giochi di luce e di volume.

Venis ha presentato la serie Urban, che combina la struttura del cemento con le striature della pietra, e Dakota Sandstone, che imita le pietre millenarie. Estetica industriale per ambienti interni ed esterni.

Gamadecor si muove verso il futuro con Smart Kitchen. Questa nuova cucina riformula il concetto tradizionale di cucina con un programma attraverso il quale l’utente si interfaccerà con un meccanismo per conoscere le proprie abitudini alimentari o le preferenze al momento di cucinare. Altre delle iniziative da sottolineare in quest’ambito sono la cucina Wabi E9.30 con XLIght Savage Dark Nature o la cucina E6 Roble Torrefacto. Per il bagno, l’azienda ha lanciato quattro nuove collezioni: Skill, Blind, Last e Hem basate su forme semplici e colori neutri.  

KRION™ ha lanciato dodici nuove tonalità all’interno delle sue collezioni Luxury, Art Veins, Colors e Royal Series e ha creato la nuova serie Materia. Composta per un 20% da materiale riciclato, ogni possibilità permette di giocare con la struttura e la prospettiva dei suoi elementi.

La natura come punto di partenza

L’Antic Colonial ha rinnovato la sua immagine per mezzo della natura, del lusso e dell’innovazione. Ovvero i tre fondamenti sui quali si è basata la sua nuova collezione Wald Custom, lame di grandi dimensioni che permettono di ottenere il colore desiderato dal cliente. In materia di pietra naturale è necessario sottolineare il Cut to size, un taglio che permette di adattare la pietra a qualsiasi ambiente.

Butech, azienda di PORCELANOSA Grupo specializzata in soluzioni costruttive, sistemi di collocazione della ceramica e facciate, ha esposto il modello della facciata che istallerà nel centro commerciale Open Sky de Madrid. Con un’estensione di 18.000 metri quadrati e costruita con KRION™, questa imponente struttura stabilisce un nuovo schema architettonico. Altre novità cono i profili della collezione Pro-Light, adattati a sistemi d’illuminazione a LED.

Noken ha reso pubblico l’ampliamento del suo showroom, che attualmente è di 2.000 metri quadrati. Con la sostenibilità e il consumo responsabile dell’acqua come temi principali, l’esposizione del marchio si è basata sul concetto WaterForest, formato da prodotti ECO e meccanismi per risparmiare acqua ed energia.

Per la vasca Tono è stato progettato il sistema Care, un’attrezzatura inclusa nell’esperienza Wellness e che permette di ossigenare e purificare l’acqua. Questo processo permette di migliorare il benessere dell’utente con una maggiore produzione di collagene e idratazione della pelle.

Urbatek, marchio specializzato nell’offrire soluzioni a progetti con maggiori esigenze tecniche, ha presentato le sue nuove collezioni XLight: Stam e Tempo. Articoli che si possono utilizzare come pavimento o rivestimento e che offrono varie possibilità per mezzo delle loro tonalità chiare e vive.

Design universale senza limiti. Risposta universale per i nuovi tempi.


Condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si prega di selezionare la lingua/il paese.