gennaio 2, 2018

PORCELANOSA Grupo Projects: architettura dematerializzata con Krion® in un’abitazione di Maiorca

L’architetto Jochen Lendle, con il suo studio di architettura Jle, è l’artefice di questa abitazione dalle linee infinite e dalle tonalità mediterranee, situata sulla costa maiorchina. Un progetto in cui il mare fa parte dell’architettura e diventa uno dei tratti distintivi della struttura.

Mimetizzata con l’ambiente, l’abitazione è divisa in due parti principali, separate dall’acqua. Lendle, infatti, ha optato per l’integrazione nel progetto di una piscina a sfioro e di una superficie d’acqua aggiuntiva, che simula una lingua marina estesa e prolungata verso il mare aperto.

Inoltre, per dematerializzare l’edificio al massimo, sono state inserite facciate completamente in vetro con porte scorrevoli, anch’esse in vetro, che vanno dal pavimento al soffitto, e il minerale compatto Krion® Solid Surface. Un materiale di composizione minerale che riflette la luce e valorizza i colori del paesaggio con la sua finitura bianca pura.

La facciata comprende cornicioni di grandi dimensioni realizzati con Krion®, fissati con il sistema costruttivo K-FIX di Butech. I cornicioni sono stati inseriti, da un lato, per arricchire il design della casa e, dall’altro, per risparmiare energia poiché la facciata ventilata di Krion® include la più alta tecnologia per un uso sostenibile ed efficiente delle risorse naturali. Un criterio architettonico che si estende a tutta la casa, attraverso due fonti di calore, l’energia solare e l’energia geotermica.Occorre sottolineare il lavoro di ingegneria svolto dall’ufficio tecnico di Butech e la qualità dell’assemblaggio da parte dello staff del Gruppo PORCELANOSA, che ha realizzato una posa perfetta della facciata e finiture con la migliore qualità.

Tecnicamente, l’architetto ha optato per l’uso della pietra acrilica Krion® nella facciata grazie alle sue incredibili proprietà, come la durabilità e la resistenza al trascorrere del tempo. Questo materiale di ultima generazione è in grado di rimanere invariato agli sbalzi di temperatura, al calore eccessivo e all’umidità, senza perdere il tocco morbido e unico e la finitura opaca.

Data la versatilità e le infinite possibilità, lo studio di architettura Jle ha utilizzato anche il modello Snow White 1100 di Krion® in altri elementi interni come i ripiani della cucina, i ripiani dei bagni, i mobili ausiliari da cucina, i portasciugamani, gli appendiabiti, le placche di azionamento wc e le cornici per prese. Elementi che si distinguono per le loro forme originali e raffinate raggiunte grazie alla termocurvabilità di Krion®.


Condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *