aprile 26, 2019

PORCELANOSA Grupo Projects: Un appartamento per darsi alla ‘dolce vita’

Questo attico di Roma ha utilizzato alcune delle collezioni più importanti di Porcelanosa, L’Antic Colonial, Butech, Noken e Krion.

La ristrutturazione effettuata da Fabrizio e Pierfrancesco Capolei Studio ha unito l’interior design classico a quello più all’avanguardia attraverso la combinazione di texture e colori.

Con alcuni riferimenti musicali e cinematografici, questo attico di Roma naviga tra classicismo e modernità artistica attraverso i materiali di PORCELANOSA Grupo. Lo studio Fabrizio e Pierfrancesco Capolei Studio ha utilizzato le collezioni di Porcelanosa, L’Antic Colonial, Butech, Noken e Krion in tutti gli ambienti.

Atico-Quartiere-Roma-Porcelanosa-8

Il bianco, il marrone e il grigio predominano in ambienti quali il soggiorno, il bagno o la cucina,  in cui i giochi di colori e le texture aumentano la capacità abitativa.

Tecnologia e natura nello stesso spazio

Si tratta del bagno in cui è presente il rivestimento in Jersey Nieve di Porcelanosa, i cui volumi si combinano con il rivestimento Spiga Topo e la finitura a spina marrone e bianca. I rubinetti dei lavabi, i bidet e le docce, i soffioni e la doccetta offrono la tecnologia più avanzata di Noken con meccanismi e opzioni per un consumo responsabile di acqua (collezioni Urban e Nk Concept). Il kit Imperband e la griglia lineare di Butech facilitano lo scarico della doccia e creano uno spazio senza divisioni. A ciò si aggiunge Krion, con la serie Snow White EAST e la natura battericida, che contribuisce a migliorare la qualità dell’ambiente, trasformandolo in uno spazio sano e sostenibile.

Atico-Quartiere-Roma-Porcelanosa-3

Il rivestimento Airslate Graphite di L´Antic Colonial contrasta con l’arredo di questa casa, dove gli elementi più minimalisti si fondono con quelli più signorili.

Ritorno alla Roma opulenta.


Condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si prega di selezionare la lingua/il paese.