marzo 27, 2021

Impresa

Porcelanosa si unisce all'iniziativa "Ora della Terra" e spegne le luci nei suoi negozi principali

La multinazionale della ceramica si unisce all'iniziativa del WWF per lottare contro il cambio climatico e proteggere la biodiversità spegnendo per un'ora le luci dei principali showroom in Spagna, Stati Uniti, Germania, Francia, Russia, Messico e Cile.

Porcelanosa continua la sua lotta contro il cambiamento climatico partecipando all'iniziativa "Ora della Terra", prevista per questo sabato 27 marzo.

La multinazionale della ceramica spegnerà le luci nei suoi negozi in Spagna (Madrid, Barcellona, Malaga, Siviglia e Valencia), negli Stati Uniti (New York, Toronto, West Hollywood, Miami e Chicago), in Francia (Quimper, Bretagna), in Italia (Milano, Roma, Treviso e Bergamo), in Messico (Città del Messico), in Germania (Colonia), in Russia e in America Latina (Cancún, Santiago di Chile e Guadalajara) dalle ore 20.30 alle ore 21.30, a dimostrazione dell'appoggio incondizionato e dell'impegno nei confronti dell'iniziativa globale organizzata dalla ONG World Wildlife Fund (WWF). "Ora più che mai dobbiamo proteggere, conservare e tutelare l'ambiente, a partire dalla distribuzione equa delle risorse energetiche, dalla solidarietà collettiva e dalla responsabilità aziendale. Il cambiamento climatico ci obbliga a prendere atto della situazione e a pensare a soluzioni efficaci per garantire la sopravvivenza nostra e del pianeta", spiegano alcune fonti dell'azienda.

'Eco Conscious' e la difesa dell'ambiente

L'iniziativa rafforza il programma "Eco Conscious" di Porcelanosa, un insieme di misure ecosostenibili con cui la compagnia ha ridotto l'impronta di carbonio (attestato dal Ministero per la Transizione Ecologica) e la contaminazione dell'ambiente attraverso l'implementazione di energie rinnovabili (il 30% dell'energia usata negli impianti centrali di Porcelanosa è generata al loro interno), il riutilizzo del 99% dei rifiuti prodotti (certificato di "Rifiuti Zero", conferito dalla SGS), il riciclaggio delle materie prime o la depurazione e riutilizzo delle acque industriali.

"Da diversi anni cerchiamo nuove formule di produzione che ci consentano di progettare e distribuire collezioni più efficienti, durature e salutari. Dobbiamo reindirizzare il modo di usare i beni di consumo mettendo fine all'obsolescenza programmata e prolungato la vita utile di ciascun prodotto. Un valore intrinseco nella ceramica e che sarà essenziale per affrontare la transizione ecologica nell'ambito architettonico e sociale", sottolineano dall'azienda.

Lanciata a Sidney nel 2007, la campagna "Ora della Terra" è un gesto simbolico che punta ad attirare l'attenzione sul cambiamento climatico, in difesa della salute e del benessere della società a partire dalla salvaguardia dell'ambiente e da una convivenza armoniosa con la natura.

Questo movimento universale è riuscito ad unire quasi 200 paesi, aziende, istituzioni e agenti sociali con un unico obiettivo: lo sviluppo ecosostenibile. Nel corso delle sue 14 edizioni, il suddetto progetto è riuscito a spegnere oltre 17.000 monumenti emblematici, come la Torre Eiffel o il Colosseo e segnala il 2021 come l'anno decisivo per la protezione della natura, con il 15º Vertice sulla Biodiversità (Kunming, Cina) in vista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *