giugno 5, 2019

Passi da seguire per una casa intelligente

La sincronizzazione dei dispositivi elettronici, il risparmio delle risorse naturali e l’impegno verso i sistemi energetici sostenibili sono le basi per avere una casa tecnologica e integrata nell’ambiente.

Le reti 5G, la domotica e il controllo dell’illuminazione avranno un ruolo importante nel connettere gli utenti alle loro case.

Dire “domotica” non è più strano. In realtà, questa parola fa parte del vocabolario quotidiano di gran parte della popolazione ed è uno dei requisiti della casa intelligente. La tecnologia 5G, i dispositivi elettronici, l’automazione dei dispositivi intelligenti, l’uso di materiali sostenibili e l’implementazione di energie rinnovabili sono essenziali nelle Smart Homes o nelle case intelligenti. Una tendenza in aumento, dati i rischi che il pianeta sta affrontando di fronte ai cambiamenti climatici e ai 47 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile stabiliti dall’ONU nell’Agenda 2030.

Cucine all’avanguardia che puntano sull’efficienza energetica

Per bilanciare e limitare l’uso delle risorse naturali, le cucine intelligenti sono sempre più comuni nelle case. Questo è il caso di Smart Kitchen, la cucina intelligente di Gamadecor. Attraverso una superficie intelligente e sensori invisibili, questa cucina aiuta l’utente a effettuare un acquisto efficiente indicando quale cibo è presente in casa o meno.

L’informazione viene trasferita alla struttura principale attraverso un’applicazione connessa allo smartphone e al tablet. Con essa, l’utente può inviare notifiche e interagire con la cucina tutte le volte che è necessario.

Nascondere le piastre di cottura, la cappa o il lavello è un’altra tendenza nelle cucine del XXI secolo. La tecnologia e i dispositivi di nuova generazione consentono di visualizzare, premendo semplicemente un pulsante, la superficie aggiuntiva per cuocere alimenti sulla stessa superficie della struttura principale. Questo uso dello spazio è collegato ai nuovi bisogni e alle strutture delle abitazioni moderne.

Per un consumo idrico responsabile

Il rubinetto digitale per cucina e bagno, il WC con doppio pulsante e l’integrazione di sistemi di acque reflue sono legati ai nuovi standard estetici per il bagno e il risparmio idrico. Noken, l’azienda di bagni di PORCELANOSA Grupo, ha sviluppato il sistema di apertura a freddo in modo che quando l’utente apre il rubinetto, lascia passare solo l’acqua fredda, evitando così lo spreco di acqua calda. Questo sistema riduce il dispendio energetico e le emissioni di CO2 derivanti dalle caldaie.

how-turn-home-into-smart-houseProduct: Smart sanitaryware NK Concept by Noken Porcelanosa Bathrooms 

Un’altra delle proposte che l’azienda ha sviluppato per un’equa distribuzione dell’acqua sono i rubinetti con limitazione del flusso o gli aeratori ECO, con i quali il costo dell’acqua si riduce tra il 40% e l’80%.

 Tecnologia verde

Controllare l’uso di termostati, la temperatura del riscaldamento o il dispendio energetico degli elettrodomestici, è possibile attraverso applicazioni mobili o sistemi intelligenti.

Nel bagno è possibile programmare la doccia in base alle esigenze del cliente. Pertanto, ogni membro della famiglia può decidere la temperatura più adatta. In questo modo, si risparmia tempo nella ricerca della temperatura perfetta, l’acqua non viene sprecata e si economizza il consumo.

how-turn-home-into-smart-homeProduct: Remote control for Underfloor heating from Butech

Risparmiare tempo nelle faccende domestiche

Il robot aspirapolvere, la lavastoviglie e altri elettrodomestici semplificano le faccende domestiche e facilitano la transizione verso la casa intelligente.

La cucina del futuro è arrivata.


Condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *