settembre 6, 2021

Attualità

Porcelanosa sostiene il design italiano nel nuovo store di Milano

La multinazionale della ceramica apre un nuovo showroom di 600 m2 nella capitale del design in concomitanza con il Salone del Mobile di Milano 2021.

Consacrata come capitale mondiale del design e punto nevralgico di riferimento per le nuove avanguardie europee, Milano ha inaugurato ieri la 59ª edizione del Salone del Mobile presso la fiera Milano Rho con i modelli che detteranno tendenza nel settore mobili e arredamento d'interni e un nuovo store di Porcelanosa. Con un formato "Supersalone", l'organizzazione di questa Fiera pone l'accento sulla sostenibilità, l'economia circolare e la cooperazione tra ditte e clienti in uno spazio di quasi 210.000 metri quadri, che mette fine alla tradizionale divisione in padiglioni per cedere il passo ad un'organizzazione lineare.

Vivi il Fuorisalone 2021 con Porcelanosa

Valori condivisi dallo showroom Porcelanosa di Milano. Situato al civico 19 della rinomata Piazza Castello, questa struttura dispone di oltre 600 metri quadri di spazi espositivi e funge da trait-d'union tra il Primo Rinascimento (Castello Sforzesco) e l'epoca contemporanea. Un dialogo storico, grazie al design mediterraneo che unisce le collezioni di PORCELANOSA Grupo alla vita urbana ed aziendale della città attraverso la scoperta e la promozione di nuovi designer.

Orientato al cliente professionista e impegnato con l'industria del design milanese, lo store ospita le collezioni più innovative e le soluzioni tecniche più avanzate del momento. Le ceramiche di grande formato, i mobili di design, i bagni sostenibili e le cucine integrali sono alcune delle principali novità esposte nelle diverse sale del negozio. Tra queste ultime spicca Porcelanosa - Mediterranean Lifestyle and Design, una sala in cui rilassarsi e lasciarsi ispirare dalle serie di Porcelanosa.

In concomitanza con la settimana del design di Milano (Milan Design Week) e l'edizione 2021 di Fuorisalone (che si concluderà il prossimo 10 settembre), la multinazionale della ceramica ha programmato nel suo store una serie di chiacchierate con architetti internazionali per rafforzare le attività culturali del Brera Design District. Intitolate Quattro chiacchiere in cortile, queste conferenze sul design mediterraneo si svolgeranno presso Il Cortile di Porcelanosa, un punto di incontro in cui gli invitati condivideranno le proprie esperienze e visioni riguardo le sfide immediate per l'architettura contemporanea di questo stile. Da oggi fino al prossimo 9 settembre si riuniranno personalità di grande spicco tra cui Hembert Peñaranda, Adolfo Suarez e Leonardo Cavalli.

Conferenza di Hembert Peñaranda: Lunedì 6 settembre alle ore 19:30

Hembert Peñaranda è un architetto cosmopolita. Colombiano di nascita e italiano di adozione (Console Onorario della Colombia a Genova) decide nel 2000 di fondare il proprio studio di architettura: Hembert Penaranda Officina Architetti. Si è specializzato in pianificazione urbana, edifici aziendali, centri commerciali, spazi pubblici, residenze unifamiliari e sale espositive. Con uffici a Milano, Genova e Bogotà e un team di 30 architetti, Peñaranda cerca nuovi progetti nello scambio culturale.

Conferenza di Adolfo Suarez: Martedì 7 settembre alle ore 19:30

Laureato in Architettura e Ingegneria Edile presso la Scuola Tecnica Superiore di Valladolid nel 1991, Suarez è socio fondatore di Lombardini22, uno dei più importanti studi di Milano ed è specialista nella progettazione di edifici commerciali e residenziali. Con una vasta esperienza nella gestione di team complessi e multidisciplinari, il suo percorso professionale evidenzia la progettazione di spazi individuali con valore aggiunto e la conduzione di studi di fattibilità per investitori italiani. Negli ultimi anni si è specializzato nella rigenerazione urbana e nella realizzazione di progetti misti.

Conferenza di Leonardo Cavalli: Giovedì 9 settembre alle ore 19:30

Laureato in architettura al Politecnico di Milano, Leonardo Cavalli è membro dell'Istituto Italiano degli Architetti e socio fondatore della società di consulenza progettuale One Works, con servizi di architettura, infrastrutture e ingegneria urbana su misura.

La sua carriera professionale e accademica lo ha portato a lavorare a Londra, Venezia, Los Angeles e Milano. Città che hanno plasmato la sua sensibilità per creare spazi che si legano alle persone e all'ambiente naturale.

*Tutti i posti per gli assistenti alle conferenze sono occupati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *