settembre 5, 2016

KRION® Solid Surface al Trilogia3Arts: fusione di scultura, gastronomia e danza

Venerdì 2 settembre, il minerale compatto di PORCELANOSA Grupo, KRION® Solid Surface è stato protagonista al Trilogia3Arts, un evento che ha riunito scultura e gastronomia.

La pietra acrilica di ultima generazione era presente all’Auditori Teulada Moraira, a Teulada, ad Alicante, grazie al celebre scultore Quico Torres, la cui scultura realizzata con il materiale versatile di Systempool, ha funto da filo conduttore in questa superba fusione di arti.

KRION® è un minerale compatto di elevata purezza, in grado di adattarsi a qualsiasi situazione in quanto incarna alla perfazione la creatività e l’arte di ciascuna delle discipline rappresentate al Trilogia3Arts, grazie alla sua eleganza e raffinatezza. Un nesso di unione perfetto per il dialogo tra di esse, mantenendo come riferimento principale la scultura di Quico Torres.

Per quanto riguarda la cucina, Trilogia3Arts ha ospitato l’iniziativa “Fusione tra due arti”. Lo chef, premiato con una stella Michelin e un Sole Repsol, direttore del Ristaurante Casa Manolo, Manuel Alonso, ha fuso la sua disciplina con la scultura.

Le altre arti riunite al Trilogia3Arts in combinazione con la scultura sono la fotografia e la danza. La fotografia ha partecipato al Premio Nazionale di Fotografia nel 2005, Ouka Leele. Un ospite d’eccezione per sponsorizzare il III Concorso Fotografico del Auditori Teulada Moraira, basato e ispirato alla scultura di Torres.

Per combinare scultura e danza, è prevista una performance “Sólo Project: danza e scultura in movimento”, il cui protagonista è il famoso ballerino e coreografo Igor Yebra, punto di riferimento spagnolo nella danza classica.

KRION® a Dolia, VI Mostra di Enoturismo e Gastronomia

L’evento Trilogia3Arts, in cui il Gruppo PORCELANOSA è stato un punto di riferimento per l’innovazione e la qualità attraverso la superficie solida, fa parte di “Dolia, VI Mostra di Enoturismo e Gastronomia”, tenuto interamente nell’Auditori Teulada Moraira. Questa mostra si propone di valorizzare la conservazione del territorio e del paesaggio, partendo proprio dal vitigno moscato di Alessandria.


Condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Si prega di selezionare la lingua/il paese.