aprile 24, 2024

Attualità

Porcelanosa svela il palcoscenico e la giuria dei suoi premi annuali

[home_block]

Gli architetti Paolo Di Nardo, Eva Longoria, Jose Martí, Luisa Badía e Víctor Legorreta saranno incaricati di determinare i vincitori di questa edizione dei Premi Porcelanosa.

La risoluzione finale della 15a edizione dei Premi Porcelanosa sarà annunciata durante la cena di gala che si terrà il 30 maggio presso l’hotel Rosewood Villa Magna di Madrid. L’evento vedrà la partecipazione dei vincitori delle tre categorie e riunirà i più importanti professionisti dell’architettura, dell’interior design e dello sviluppo immobiliare di tutto il mondo.

[end_block]

La 15a edizione dei Premi Porcelanosa sta entrando nel vivo. L’8 aprile è scaduto il termine per la presentazione dei progetti, che sono attualmente in fase di revisione e valutazione da parte dei membri della giuria. Un gruppo selezionato di professionisti internazionali del settore che deciderà i vincitori delle diverse sezioni.

Nella categoria Design of the Future, i professionisti e gli studenti iscritti dovevano presentare una proposta per uno spazio di lavoro multifunzionale e sostenibile. Con una superficie approssimativa di 1.000 m2 , i progetti dovevano includere parti come un parcheggio esterno, uno showroom per le esposizioni, un’area di coworking o spazi comuni.

Per quanto riguarda la sezione Design dell’anno, i membri della giuria esamineranno i progetti presentati che sono stati realizzati con i materiali di PORCELANOSA Grupo, tra gennaio 2023 e aprile 2024.

La giuria della 15a edizione del Premio Porcelanosa

[home_block]

foto_paolo_di_nardo-15_premios_porcelanosa

Paolo Di Nardo (ARX)

Architetto-designer e professore di architettura e design presso l’Università degli Studi di Perugia, Paolo Di Nardo ha fondato lo studio AXR nel 2003 con l’obiettivo di superare la logica del singolo progetto garantendo la gestione dell’ideazione architettonica attraverso uno scambio reciproco tra ricerca e realizzazione.

Il suo lavoro nel campo del design, con particolare attenzione ai temi della percezione e della comunicazione visiva in architettura, gli è valso diversi premi e riconoscimenti. È stato inoltre membro nel 2021 del “team curatoriale” della Biennale di Architettura di Venezia – Padiglione Italia “Resilience Culture”, direttore scientifico della sezione “Design(ing)” e direttore editoriale della rivista di design, architetti e città AND magazine.

[end_block][home_block]

foto_eva_longoria-15_premios_porcelanosa

Eva Longoria (Gruppo Rockwell Madrid)

Eva Longoria è Principal + Studio Leader di Rockwell Group Madrid, dove ha partecipato alla realizzazione di hotel, ristoranti e residenze in tutto il mondo. Tra i suoi progetti più importanti presso il Rockwell Group figurano il Nobu Hotel Barcelona, l’Hotel Posada Terra Santa (Mallorca), l’Hotel Seda Club (Granada), il Jacqueline Restaurant (Barcellona), il Gran Hotel Inglés (Madrid), il Kimpton Hotel Lisbon, l’Incosol Clinic Resort Marbella e il Virgin Hotel Chicago.

Dal 1995 al 1998 ha fatto parte del team del Rockwell Group di New York e prima di entrare in questo studio ha fondato il proprio studio, Marañón Longoria.

Eva Longoria si è laureata alla Parsons School of Design di New York in Belle Arti e Interior Design e ha studiato anche alla Scuola di Arti Decorative in Spagna.

end_block] [start_block] [end_block

foto_jose_marti-15_premios_porcelanosa

Jose Martí (architettura ERRE)

Jose Martí è un architetto laureato presso l’E.T.S.A. di Valencia e socio di ERRE arquitectura insieme ad Amparo Roig e María Ángeles Ros. Al lavoro in studio affianca l’attività didattica, insegnando la materia del progetto presso l’Università Politecnica e tenendo corsi presso la EDEM Business School di Valencia.

ERRE è uno studio di architettura con sede a Valencia, specializzato in progetti residenziali, educativi e sportivi. Dispone di un ampio team di oltre 40 professionisti con più di 25 anni di esperienza nel settore.

end_block] [start_block] [start_block

foto_luisa_badia-15_premios_porcelanosa

Luisa Badía (L35 Architects)

Luisa Badía è urbanista e architetto partner di L35 Architects e, in qualità di amministratore delegato, dirige l’attività dello studio a livello nazionale e internazionale dagli uffici di Barcellona e Parigi. È membro del Colegio Oficial de Arquitectos de Cataluña e dell’Ordre d’Architectes d’Ile-de-France e ha insegnato al Master in Gestione Integrata delle Costruzioni di La Salle.

Nei suoi oltre 30 anni di esperienza, ha diretto progetti eccezionali come La Maquinista a Barcellona dalla fase iniziale degli studi urbanistici, l’ampliamento del centro commerciale Vélizy 2 in Francia o il progetto di riqualificazione urbana Italik, vincitore del concorso internazionale Réinventer Paris.

Un architetto il cui lavoro ha contribuito alla crescita di uno studio che ha attualmente in corso progetti di grandi dimensioni e programmi complessi di uso misto, come la riqualificazione del lungomare di Tolone o la ristrutturazione della Stazione Roma-Termini, entrambi vincitori di concorsi internazionali.

end_block] [start_block] [start_block] [end_block

foto_victor_legorreta-15_premios_porcelanosa

Víctor Legorreta (Legorreta)

Architetto laureato presso l’Universidad Iberoamericana di Città del Messico, Víctor Legorreta è entrato a far parte di Legorreta Arquitectos nel 1991, dopo aver effettuato stage presso Leason Pomeroy & Associates (USA), Martorell, Bohigas y Mackay (Spagna) e Fumihiko Maki (Giappone).

È accademico emerito dell’Accademia Nazionale di Architettura, membro onorario dell’American Institute of Architects (AIA), presidente interclub in Messico dell’Accademia Internazionale di Architettura (IAA) e membro di diverse giurie, tra cui quella dell’AIA International Design Awards.

Dalla sua fondazione nel 1965, LEGORRETA è riuscita a rimanere fedele al suo obiettivo originario di creare la migliore architettura ispirata ai valori umani, rispondendo alle esigenze della società e contribuendo alla costruzione di città migliori.

[end_block]

Una posizione unica

L’hotel Rosewood Villa Magna di Madrid è la cornice scelta da PORCELANOSA Grupo per ospitare il 15° gala dei Premi Porcelanosa, che si terrà il 30 maggio. Uno spazio che respira arte e gastronomia in ogni angolo attraverso uno stile moderno ed elegante. Inoltre, dopo la recente ristrutturazione, Rosewood è riuscito a recuperare lo spirito dell’emblematico Palacio de Anglada, offrendo un’esperienza unica nello stesso luogo in cui sorgeva questo iconico edificio.

Situato sul Paseo de la Castellana, Rosewood Villa Magna sorprende per la sua proposta culinaria composta da quattro diversi concept. Tra questi, il ristorante Amós di Jesús Sánchez (tre stelle Michelin). Un impegno per offrire la migliore cucina cantabrica contemporanea a Madrid.

Una location esclusiva che, insieme alla sponsorizzazione del Banco Santander e alla collaborazione di Deloitte, Occident e Samsung, farà sì che architetti, designer e personalità del settore economico e finanziario possano godere di una nuova edizione dei Premi Porcelanosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *