• Finalista progetti Future-Profesionist, X Awards PORCELANOSA: Fluidità architettonica per dar vita a un luogo di lavoro
  • Finalista progetti Future-Profesionist, X Awards PORCELANOSA: Fluidità architettonica per dar vita a un luogo di lavoro
  • Finalista progetti Future-Profesionist, X Awards PORCELANOSA: Fluidità architettonica per dar vita a un luogo di lavoro
  • Finalista progetti Future-Profesionist, X Awards PORCELANOSA: Fluidità architettonica per dar vita a un luogo di lavoro
  • Finalista progetti Future-Profesionist, X Awards PORCELANOSA: Fluidità architettonica per dar vita a un luogo di lavoro
  • Finalista progetti Future-Profesionist, X Awards PORCELANOSA: Fluidità architettonica per dar vita a un luogo di lavoro
  • Finalista progetti Future-Profesionist, X Awards PORCELANOSA: Fluidità architettonica per dar vita a un luogo di lavoro
  • Finalista progetti Future-Profesionist, X Awards PORCELANOSA: Fluidità architettonica per dar vita a un luogo di lavoro
  • Finalista progetti Future-Profesionist, X Awards PORCELANOSA: Fluidità architettonica per dar vita a un luogo di lavoro
  • Finalista progetti Future-Profesionist, X Awards PORCELANOSA: Fluidità architettonica per dar vita a un luogo di lavoro

Finalista progetti Future-Profesionist, X Awards PORCELANOSA: Fluidità architettonica per dar vita a un luogo di lavoro

28 agosto 2017 · PORCELANOSA Grupo

Creare spazi che ispirano e facilitano il lavoro attraverso l’armonia, il movimento e la libera circolazione di idee sono i principi del progetto di Ángela Acevedo del Álamo e del suo studio 3a di interior design, finalista work space agli X Awards Gruppo PORCELANOSA di Architettura e Interior Design  per la categoria progetti Future-Professionist. Un progetto architettonico incorniciato nel cuore vivo di Manhattan, la cui bellezza risiede proprio nella rottura con l’architettura e le forme dell’ambiente circostante, articolata in un edificio circolare a due piani dove la funzionalità e semplicità vanno di pari passo.

Il progetto

L’interior designer Ángela Acevedo del Álamo offre una proposta audace, realizzando una costruzione equilibrata che ispira pace e tranquillità.

Il progetto unisce luce, natura e linee curve, sfruttando al massimo la luce naturale che l’ambiente offre grazie alla forma aperta dell’edificio e all’istallazione di ampie finestre orizzontali che percorrono la facciata. Le pareti divisorie e l’arredamento a linee ondulate donano allo spazio dinamicità e fluidità.

In questo senso, la proposta dello studio cantabrico è di tirar fuori il massimo potenziale di chi vi lavora, facilitando i flussi di collegamento tra gli spazi lavorativi e quelli ricreativi, che coesistono in perfetta armonia.

La singolarità dello scheletro architettonico stesso è il punto focale dello work space. Visibili dall’ingresso principale, la reception, gli ascensori e le scale sono incorniciati all’interno di un grande cilindro. Seguendo il percorso offerto dallo spazio, si collegano con fluidità all’area di lavoro, alla sala riunioni, all’archivio e ai servizi igienici.

L’accesso al secondo piano si effettua seguendo un flusso di passaggio circolare, attraverso il quale raggiungiamo l’area di riposo, la cucina e la sala da pranzo. Per completare il progetto, Ángela Acevedo del Álamo aggiunge un’area ricreativa che dispone di spogliatoi, SPA, piscina e palestra, tutte con accesso indipendente. Un lusso che garantisce a chi vi lavora la possibilità di staccare e riconnettere durante i giorni lavorativi.

I materiali

Per realizzare questo progetto, l’intereior designer cantabrica ha fatto affidamento sui materiali del Gruppo PORCELANOSA che si ispirano al legno naturale e al marmo e alla perfetta combinazione dei due con il minerale compatto KRION® Solid Surface.

Per quanto riguarda i pavimenti, troviamo in tutto l’edificio il grès porcellanato XLight Kala White e Basic Snow, di Urbatek, che riprende la purezza e la semplicità del marmo. D’altro canto, anche lo spazio di lavoro conta sull’avanzato pavimento in vinile Linkfloor de L’Antic Colonial. Entrambi i materiali danno vita a uno spazio resistente all’abrasione, all’impatto, all’umidità, alle macchie e all’azione di agenti chimici, ideale per gli spazi di lavoro. Allo stesso modo, vi si trova anche il legno naturale, grazie al parquet Advanced Premium Auckland, de L’Antic Colonial , che lo rende un ambiente caldo e naturale.

Per quanto riguarda i bagni, si è optato per l’installazione al piano terra del pavimento Essential Hexagon Silver Good de L’Antic Colonial  mentre al primo piano del grès porcellanato rettificato Barcelona E di Venis. Entrambi sono muniti del rivestimento Moon Marmara e Glaze Dots White Matt , anch’essi de L’Antic Colonial.

Lo studio ha scelto l’utilizzo dei rivestimenti per creare spazi eleganti ad alto impatto visivo che puntino sulla volumetria. Per questo, negli uffici e nella sala riunioni si è scelto il mosaico Taco Oxford Natural Porcelanosa e il rivestimento ceramico Faces S3 Nero, de L’Antic Colonial.

Negli spogliatoi troviamo il rivestimento ceramico PAR-KER Manhattan Cognac. Un materiale inalterabile che si ispira alla nobiltà e alla sensazione di quiete del legno e che  gode delle proprietà della ceramica: resistenza per le zone ad alto passaggio, anti-umidità e proprietà antibatteriche per le zone umide e una manutenzione praticamente inesistente.

La vera innovazione della proposta è la pietra acrilica KRION® Solid Surface, grazie alle sue proprietà termo-curvilinee, alla sua leggerezza e alla sua alta resistenza. Un materiale in grado di trasformare in realtà l’inimmaginabile, materializzato nelle pareti divisorie, nelle grate di forme cilindriche e nella mobilia sia per esterni che per interni, il cui design personalizzato è ispirato a elementi della natura come l’acqua o la vegetazione.

In pratica, lo studio 3a di interior design ha dato vita a una proposta architettonica rotonda in cui ogni dettaglio è una parte integrante e nulla è lasciato al caso.

Condividi:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

PRINCES
Please select your language/country.
Welcome to PORCELANOSA. You're entering our International site at Italian language. If you wish, you can change the language/country.
Keep up to date on all the latest happenings at PORCELANOSA by subscribing to our newsletter.
PORCELANOSA uses cookies to store settings and offer additional features to our users. By continuing your visit to porcelanosa.com, we'll assume you agree to our use of cookies